La Relazione Tecnica Legge 10 sul contenimento dei consumi energetici nel settore edilizio è un documento obbligatorio che precede l’avvio dei lavori nei casi di nuove costruzioni, ristrutturazioni, interventi sugli impianti e riqualificazioni energetiche.

La Relazione Tecnica Legge 10 (o Relazione Energetica), è un elaborato tecnico-descrittivo che definisce prestazioni e rendimento del sistema edificio-impianto e deve riportare dati tecnici e costruttivi dell’edificio e degli impianti (isolamento, ponti termici, rendimento impianti…) e le fonti rinnovabili.

La Relazione Tecnica Legge 10 deve essere conforme agli schemi di riferimento contenuti nei decreti ministeriali 26 giugno 2015 (DM Requisiti Minimi), aggiornamento dell’allegato E del d.lgs. 192/2005 che a sua volta modificava la legge 9 gennaio 1991, n. 10.

La Relazione Tecnica Legge 10, è uno dei documenti fondamentali da presentare, in Comune e prima dell’inizio dei lavori, per l’accesso agli incentivi fiscali per la riqualificazione del patrimonio edilizio, sottoforma di ecobonus (efficientamento energetico), sismabonus (messa in sicurezza sismica), Superbonus.

La relazione energetica è obbligatoria per tutti i lavori di costruzione o di intervento sul sistema involucro impianto, come ad esempio:

  • edifici di nuova costruzione
  • demolizioni e ricostruzioni
  • ampliamenti > 15% della volumetria preesistente e comunque superiori a 500 mq
  • ristrutturazioni importanti di primo livello
  • ristrutturazioni importanti di secondo livello
  • riqualificazioni energetiche
  • impianti termici di nuova installazione
  • ristrutturazione degli impianti termici esistenti
  • sostituzione dei generatori di calore.

La Relazione Energetica non è dovuta in caso di installazione di pompa di calore avente potenza termica inferiore a 15 kW e di sostituzione del generatore di calore dell’impianto di climatizzazione avente potenza inferiore alla soglia prevista dall’articolo 5, comma 2, lettera g) , del DM 37/2008. E nel caso di interventi di ripristino dell’involucro edilizio che coinvolgono unicamente strati di finitura, interni o esterni, ininfluenti dal punto di vista termico (quali la tinteggiatura), o rifacimento di porzioni di intonaco che interessino una superficie inferiore al 10 per cento della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio.

La Relazione Energetica Legge 10 accompagna l’opera architettonica, che sia di nuova costruzione, ristrutturazione, riqualificazione energetica, in tutto il suo iter costruttivo fin dalle origini. Va consegnata insieme alle altre documentazioni prima dell’inizio dei lavori. In corso d’opera va ripresentata a fine lavori sottoforma di AQE (Attestato di Qualificazione Energetica).

Chiamaci per maggiori info:

0425.591102

346.1159068 (anche WhatsApp)