Vuoi realizzare un prefabbricato? Parti dalla base!

Il basamento della casetta, del box auto o della struttura industriale è importante per poter ottenere una solida pavimentazione che ne assicuri stabilità e isolamento.

Perché è importante il basamento

Il primo passo da compiere nella realizzazione della tua struttura è considerare il basamento, ossia il supporto che sosterrà l’intero prefabbricato.

La pavimentazione, oltre a svolgere una funzione estetica, serve a proteggere dall’umidità del suolo, realizzando al tempo stesso una superficie che ne consenta la stabilità. Poggiare ad esempio una casetta su un piano irregolare potrebbe causare col tempo danni importanti, anche ai serramenti.

L’isolamento dal terreno

Essendo a contatto col terreno sottostante, soprattutto nei mesi invernali, il basamento può essere fonte di dispersioni termiche, infiltrazioni di umidità e di acqua.

Una corretta ed attenta progettazione consente di evitare questo tipo di situazioni. Facendo attenzione ai materiali utilizzati, alla posa e alle pareti coibentate, i tuoi attrezzi da lavoro, l’auto o la moto saranno al sicuro e ben isolati dall’esterno.

E per quanto riguarda il garage?

Il garage è un ambiente con caratteristiche ed esigenze particolari. Oltre alla coibentazione e alla necessità di evitare le infiltrazioni, la base deve resistere a graffi, sostanze e carichi di ogni peso, non essere troppo scivolosa per evitare cadute e facile da pulire.

Il cemento per questo ambiente è particolarmente indicato perchè resiste all’usura provocata dal peso dell’auto, ai segni e alle macchie, specialmente se sottoposto a trattamenti specifici.

Esiste anche un altro materiale, il linoleum, capace di dare al tuo prefabbricato un aspetto elegante e raffinato: dalle caratteristiche fonoassorbenti e termoisolanti, è facile da posare e da pulire grazie all’assenza di fughe.

Il consiglio di Bedendo Prefabbricati

Ci assicuriamo che le nostre opere non facciano infiltrare l’acqua dall’esterno, in modo da proteggere al meglio i tuoi oggetti.

Per questo consigliamo 3 soluzioni:

  • Se la platea è già stata fatta, realizzare all’interno della struttura un pavimento con piastrelle o resina, in modo da rialzarlo dai 2 ai 5 cm.
  • Nel caso si voglia installare un marciapiede intorno, al momento del getto, prevederlo più basso rispetto al perimetro esterno del box.
  • Dare una leggera pendenza verso l’esterno attraverso la gettata.

Questi piccoli accorgimenti faranno sì che l’acqua non entri e nel caso riesca comunque a penetrare, a causa ad esempio di una finestra aperta, possa poi scorrere facilmente verso l’esterno evitando di rimanere stagnante.

Queste soluzioni creano inoltre un valore aggiunto lato estetico: ad esempio, nella prima soluzione si avrà una nuova stanza sfruttabile in molteplici occasioni. Nel secondo caso invece si eviteranno spiacevoli inconvenienti con un minimo sforzo economico.

Chiamaci per maggiori info:

0425.591102

346.1159068 (anche WhatsApp)